L'Umbria di tutti è solo su Umbria Tu, il portale collaborativo di informazione turistica sulla storia, gli eventi, l'arte, lo spettacolo, l'enogastronomia e gli itinerari più belli dell'Umbria.

Umbria Tu è un'iniziativa di logo archis. Invia il tuo materiale sull’Umbria alla nostra redazione e costruirai insieme a noi il tuo portale.

Seguici su Facebook! Piace a

Una questione di vita e di morte

UNA QUESTIONE DI VITA E DI MORTE


Spettacolo e riflessione dialogano attraverso la pièce di Luca Radaelli, autore, attore e regista teatrale, curatore artistico di importanti manifestazioni teatrali in Italia e all'estero. Sarà in scena a Terni, giovedì 9 dicembre 2010 alle ore 21.00 al Teatro Secci, e a Spello venerdì 10 dicembre 2010 alle ore 21.15 al Teatro Subasio.

 

Attraverso versi, letture, brani poetici, musiche e canti, il monologo di Radaelli, scritto con il contributo di Beppino Englaro per ispirarsi alla drammatica vicenda di Eluana Englaro, accompagna il pubblico in un momento di riflessione, profonda e intima, per capire come, in fondo, «vita e morte sono due facce della stessa medaglia». Affrontando "in punta di piedi", con sobrietà, garbo e attenzione, uniti a grande emozione, un tema difficilissimo, come quello della morte, restituisce allo spettatore quesiti, dubbi, interrogativi, sui quali riflettere oggi, ma anche, e soprattutto, per il domani.


“In tutte le culture, la morte è un fatto naturale. Dall’Irlanda all’isola di Bali, dalla Calabria alle steppe russe, le comunità si riuniscono a vegliare il morto con canti e racconti, mangiando o ubriacandosi.
Noi vogliamo riprendere questa tradizione: proporre una veglia, laica, anche per chi non ha avuto questa possibilità.
Nel caso Englaro abbiamo assistito a una sorta di veglia mediatica a reti unificate, dove la polemica sostituiva la pietà. Addirittura c’è chi ha parlato di cultura della vita opposta a cultura della morte.
 
Viviamo in una società che vende modelli di giovinezza e prestanza e la morte cerca di dimenticarla, occultarla, esorcizzarla. Vogliamo invece parlarne. Citando Dante, Shakespeare, Sofocle (Beppino Englaro, come Antigone, sfida la ragion di stato per amore).  
Vogliamo riflettere attraverso canti, letture, brani poetici.  
Per capire come vita e morte sono le due facce della stessa medaglia.”

 
Luca Radaelli

 

PER INFORMAZIONI:
ASSOCIAZIONE ULTIMALUNA / TEATRO INVITO - tel. 0341 201451 - www.ultimaluna.org
TEATRO SECCI TERNI - tel. 0744.401237 - www.teatrostabile.umbria.it
TEATRO SUBASIO SPELLO – tel. 0742.301689 – www.fontamaggiore.it

CONDIVIDI
Toyland: Performance audiovisivia a Foligno

TOYLAND

 

Toyland è una storia, è una musica.

Toyland sono immagini.

Toyland è un burattinaio immerso in un ambiente claustrofobico.

Toyland è una donna che si muove ferma nelle sue posizioni

Toyland è una luce fioca e calda.

Toyland è un'impressione e un'ossessione, è un monologo a due è una danza è un balocco.


 

TOYLAND è una rappresentazione audiovisiva ideata dalla fotografa Valeria Pieirni con la collaborazione di IONONSO+CHISONO (musicista concettuale umbro) e Luca Farinelli.

Il debutto è fissato per il giorno 26 Novembre 2010 presso l'Officina 34 Retròscena a Foligno.

 

 

Per maggiorni informazioni

Route 147 Associazione Culturale

Officina 34 Foligno

CONDIVIDI
  
pagina 1 di 15 su 30 risultati