L'Umbria di tutti è solo su Umbria Tu, il portale collaborativo di informazione turistica sulla storia, gli eventi, l'arte, lo spettacolo, l'enogastronomia e gli itinerari più belli dell'Umbria.

Umbria Tu è un'iniziativa di logo archis. Invia il tuo materiale sull’Umbria alla nostra redazione e costruirai insieme a noi il tuo portale.

Seguici su Facebook! Piace a

Spoleto caput Umbriae

SPOLETO CAPUT UMBRIAE

 

Una città che sconfisse i cartaginesi, un importante ducato longobardo. Una rocca che ispira i poeti


 

 

Hermann Hesse in un messaggio alla moglie dice  “Spoleto è la scoperta più bella che ho fatto in Italia, e così ho pensato: se noi due magari coi bambini, un giorno venissimo a vivere uno o due mesi in questa bella città, in questa stupenda regione…pensaci! c’è una tale ricchezza di bellezze pressoché sconosciute, di monti, di valli, foreste di querce, conventi, cascate!”

 

Johann Wolfgang Goethe, durante il suo celebre viaggio in Italia rimase molto colpito da Spoletium.

“Sono stato a Spoleto e sono anche stato sull’acquedotto, che nel tempo stesso è ponte fra una montagna e l’altra. Le dieci arcate che sovrastano a tutta la valle, costruite di mattoni, resistono sicure attraverso i secoli mentre l’acqua scorre perenne da un capo all’altro di Spoleto”

 

Lo storico Tito Livio decanta la città di Spoletium la quale si ricoprì di gloria sconfiggendo le legioni del minaccioso Annibale che nella battaglia del Trasimeno aveva distrutto le legioni romane, ma poi contro ogni aspettativa decise  di non sferrare l’attacco decisivo contro Roma. Cosa lo spinse a non farlo? Perchè Annibale “attraversa l’Umbria e arriva a Spoleto e cerca di occupare la città; ma, respinto dopo una grande carneficina di suoi soldati, e ritenendo dal poco successo di questo tentativo contro una piccola colonia, che una città come Roma gli avrebbe opposto ingenti forze, si dirige verso il Piceno”.

La città  a memoria della vittoria intitolò una delle più importanti porte municipali all’evento “la porta Annibale”, nota anche come “Porta della Vittoria”.

 

Così Gabriele D’Annunzio ci presenta Spoleto  

 

Spoleto, non la Rocca che ti guarda

ghibellina dal Guelfo tuo nemico,

né la grandezza di Teodorico

che pensosa nel vespro vi s’attarda

 

non la Borgia onde par che tu riarda

subitamente del trionfo antico,

né dal vasto acquedotto all’erto vico

segno romano ed orma longobarda

 

cerco, ma ne’ silenzii dell’Assunta

l’arca di Fra Filippo che dai marmi

pallidi esala spiriti d’amore

mentre nel muro pio la sua defunta

 

Vergine, sciolta dalla morte, parm

i piegar sul petto dell’Annunciatore.

 

 

Infatti Spoletium in epoca longobarda era una delle città più importanti d’Italia essendo capitale del ducato omonimo, e conservò la sua autorità nel corso dei secoli.

 

 

 

Autore: Matteo Morrone Berlingò

Fotografie: Archivio Archis, Archivio Regione Umbria

CONDIVIDI
Architettura contemporanea in Umbria

ARCHITETTURA CONTEMPORANEA: LABORATORIO UMBRIA


Dalle opere delle archi-star alle realizzazioni ideate da giovani progettisti. L’Umbria dispone di un significativo patrimonio di architetture che risaltano per le scelte linguistiche schiettamente contemporanee. Opere recenti, spesso sconosciute al grande pubblico, che cercano di dare qualità al paesaggio urbano

 

l’Umbria del Novecento non è ricca solo di architetture neogotiche o neorinascimentali, tanto che il suo nome ricorre sistematicamente in qualsiasi indice dei nomi e dei luoghi dedicato all’architettura italiana della ricostruzione. Percorrendo le strade dell’Umbria, capita d’imbattersi in architetture silenziose, che tradiscono un impegno e una passione in un certo senso imprevedibili: architetture schiettamente contemporanee  quanto sconosciute al grande pubblico.

 

Archi-tour

LE OPERE  D’AUTORE  IN UMBRIA

 

BASCHI

Francesco Cellini   Ampliamento del Cimitero civico

Francesco Cellini   Ampliamento del Cimitero di Civitella  del Lago

Francesco Cellini   Circolo di canottaggio

Francesco Cellini   Sistemazione di piazza Italia e piazza Municipio

 

BASTIA UMBRA

Gian Carlo Leoncilli Massi   Palazzetto dello sport

 

CITTÀ DELLA PIEVE

Mario Botta   Liceo scientifico

 

CITTÀ DI CASTELLO

Aldo Rossi   Complesso commerciale-residenziale ex Sogema

 

CORCIANO

Renzo Piano   Quartiere  Il Rigo

 

 

FOLIGNO

Massimiliano Fuksas  Chiesa  di San Giacomo

Paolo Portoghesi   Tribuna  dei figuranti della Quintana

Arrigo Rudi   Biblioteca comunale

Enzo Zacchiroli    Palazzo dei Servizi Postali e Telegrafici

 

GUBBIO

Pietro Derossi   Centro polivalente di San Benedetto

Gae Aulenti   Sistemazione di piazza San Giovanni

Laura Thermes   Centro commerciale della Piaggiola

 

NOCERA UMBRA

Paolo Portoghesi   Terme del Centino

 

ORVIETO

Massimiliano Fuksas Ampliamento del cimitero civico

Francesco Cellini Centro multifunzionale

 

PERUGIA

Francesco Cellini   Recupero  della Stazione di Sant’Anna

Vittorio De Feo   Complesso residenziale di via Chiusi

Vittorio De Feo   Edicola votiva nell’ex conservificio Drommi

Jean Nouvel   Stazioni e linea del Minimetrò

Aldo Rossi   Centro direzionale di Fontivegge

Italo Rota   Info-Point della rocca Paolina

Italo Rota   Mediateca di San Sisto

Luca Scacchetti   Complesso residenziale a Ponte San Giovanni

Paolo Zermani   Chiesa di San Giovanni Apostolo

 

SPOLETO

Gian Carlo Leoncilli Massi   Restauro di Palazzo Zacchei-Travaglini

Gian Carlo Leoncilli Massi   Farmacia Amici

Costantino Dardi   Restauro della rocca Albornoziana

 

TERNI

Carlo Aymonino   Piazza  dei bambini e delle bambine

Vittorio De Feo   Quartiere Clai

Paolo Portoghesi   Chiesa di Santa Maria della Pace

 

TREVI

Massimo Carmassi   Complesso scolastico

 

 

Bibliografia

Breve guida ad alcuni testi sull’architettura contemporanea in Umbria:

 

Guida all’architettura moderna. Italia. Gli ultimi trent’anni, a cura di Giorgio Muratore, Zanichelli Editore, Bologna 1988.

 

Sergio Polano, Guida all’architettura italiana del Novecento, Electa, Milano 1991.

 

Architettura contemporanea in Umbria. Nuove tendenze, a cura di Adriana Soletti e Paolo Belardi, Università degli Studi di Perugia, Perugia 1996.

 

Paolo Belardi, L’architettura 1969-1980, in Terra di Maestri. Artisti umbri del Novecento 1969-1980, a cura di Antonio Carlo Ponti, EFFE Fabrizio Fabbri Editore, Perugia 2006, pp. 69-75.

 

Mario Pisani, Lineamenti di storia dell’architettura contemporanea. Umbria 1981-2000, in Terra di Maestri. Artisti umbri del Novecento 1981-2000 e ultime generazioni, a cura di Antonio Carlo Ponti, EFFE Fabrizio Fabbri Editore, Perugia 2007, pp. 71-89.

 

Dalla ricostruzione al futuro. Architetture e infrastrutture in Umbria, allegato a “Casabella”, 758, 2008.

 

 

Tratto da: Fuaiè Revue

AAVV

Fotografie: Archivio Archis, Mariano Bonpensa, vari

 

CONDIVIDI
  
pagina 1 di 4 su 7 risultati