L'Umbria di tutti è solo su Umbria Tu, il portale collaborativo di informazione turistica sulla storia, gli eventi, l'arte, lo spettacolo, l'enogastronomia e gli itinerari più belli dell'Umbria.

Umbria Tu è un'iniziativa di logo archis. Invia il tuo materiale sull’Umbria alla nostra redazione e costruirai insieme a noi il tuo portale.

Seguici su Facebook! Piace a

Gli Umbri, il popolo pi¨ antico d'italia

GLI UMBRI

il popolo più antico d’Italia


 

 

Tutti sanno che l’Umbria in tempi molto antichi era popolata dagli Etruschi; ognuno passando a Perugia, sotto l’arco omonimo ha pensato almeno una volta a quanto remote sono le origini della nostra terra. I reperti ce lo ricordano continuamente.

 

Ma molto prima che gli Etruschi entrassero nell’attuale Umbria, era presente nella nostra regione un altro popolo, ancora più antico, la cui origine si perde nella notte dei tempi. Gli Umbri.

Un popolo remotissimo, di cui non abbiamo una conoscenza altrettanto diffusa, del quale le testimonianze si sono perse nelle volte della storia e che per oltre un millennio fu sconosciuto anche agli storici più competitivi. 

 

Poi un fortunato giorno a Gubbio vengono scoperte delle tavole di bronzo che recano preziose testimonianze di questa antica e misteriosa civiltà.

Come a Qumran vennero alla luce dei manoscritti che fecero riemergere gli interessanti quanto semisconosciuti Esseni, come ad Nag Hammâdi vennero scoperti i vangeli Gnostici, così nei pressi di Gubbio rividero la luce le tavole eugubine. E con loro rivide la luce il popolo degli Umbri.

 

Gli umbri, seppur meno noti, furono importanti come gli etruschi; entrambi i popoli gettarono le basi da dove successivamente nei comuni e nelle signorie venne edificato quel giardino di arte e cultura che i viaggiatori ammirano ogni tanto e i residenti osservano quotidianamente. Questo giardino che molti letterati e non, vollero declamare in versi e in prosa.

 

La popolazione umbra è la più antica d’Italia “gens antiquissima Italiae”; il nome Umbri Ὄμβροι -Ὀμβρικόι”.  è di origine greca e significa bagnati perché questo popolo sopravvisse a una specie di diluvio universale che interessò il centro Italia in tempi molto arcaici.

Gli Umbri sarebbero quindi gli uomini della pioggia, degli antichi rain men, capaci di non arrendersi neanche davanti ai climi più impervi.     

Nel Museo Archeologico Nazionale di Perugia e nel Museo Claudio Faina di Orvieto, sono presenti numerosi reperti relativi a questo popolo che sono in assoluto tra i ritrovamenti più antichi del mondo, risalenti al Paleolitico inferiore.

 

Se i nostri padri sono i Romani e i nostri nonni sono stati gli Etruschi con altrettanto orgoglio possiamo dire che i nostri bisnonni furono gli Umbri!

 

 

 

Autore: Matteo Morrone Berlingò

Fotografie: Archivio Archis, Archivio Regione Umbria

CONDIVIDI